CASELAW

Caselaw

Corte di Cassazione, 7161

Quando l’attività inventiva non costituisce l’oggetto del contratto di lavoro subordinato e non è prevista una retribuzione a compenso della stessa, l’invenzione del dipendente fatta durante lo svolgimento delle sue mansioni si configura come invenzione d’azienda e non come invenzione di servizio per la quale invece è prevista una specifica retribuzione in compenso dell’attività inventiva.
Il dipendente autore della c.d. invenzione d’azienda ha il diritto di ricevere dal datore di lavoro un equo premio quale indennizzo per l’espropriazione del diritto di utilizzazione economica dell’invenzione stessa.
L’equo premio va determinato tenendo conto sia del valore economico dell’invenzione, commisurato agli utili prevedibili in relazione al tipo di attività esercitata dall’impresa, sia della retribuzione percepita dal dipendente in relazione al tempo impiegato per conseguire il risultato inventivo, sia del tipo di attività svolta dall’inventore e del contributo aziendale al conseguimento dell’invenzione (c.d. formula tedesca).

IP APPS

EU IP Codes 2.0 is the brand new version of the first application to consult all the European and Italian Regulations on Industrial Property in one app.

OUR PARTNERS

Global IP titles management & business services

Digital brand management & internet services

CONNECT WITH US

Follow us

NORTH-EASTERN ITALY OFFICIAL DESK

Camera di Commercio Italo - Brasiliana | Câmara de Comércio Ítalo - Brasileira