Giurisprudenza

Giurisprudenza

Cassazione civile Sez I, 2828/2015, 12.02.2015

In tema di protezione dell'indicazione geografica di provenienza, il nome di un dato luogo, di cui sia originario un determinato bene, prodotto nella relativa area e le cui qualità, reputazione o altre caratteristiche siano attribuibili all'origine geografica, è tutelato sempreché la suddetta indicazione geografica sia registrata ai sensi del regolamento CEE 14 luglio 1992, n. 2081, come modificato dal regolamento CE 1.1 marzo 1997, n. 535, senza che rilevi, in senso diverso, il disposto di cui all'art. 31, comma 1, D.Lgs. 19 marzo 1996, n. 198, applicabile ratione temporis, che - come interpretato dalla Corte di Giustizia, sentenza 8 maggio 2014, n. C-35/13 - non esorbita dall'ambito considerato dalla disciplina comunitaria. (Nella specie, la S.C., in applicazione del principio esposto, ha cassato la sentenza con la quale la corte di merito, pur in assenza di registrazione dell'indicazione geografica, aveva riconosciuto un'ipotesi di concorrenza sleale ritenendo che il salame "Felino", prodotto a Cremona, violasse il diritto di denominazione d'origine del territorio della provincia di Parma, nel quale è collocato il Comune di Felino, attesa la reputazione derivante dal luogo).

Scarica la sentenza (pdf)

IP CODE APPS

EU IP Codes 2.0 è la nuova versione della prima applicazione per consultare tutte le normative europee ed italiane sulla proprietà intellettuale da un'unica app.

PARTNERS

Global IP titles management & business services

Digital brand management & internet services

CONNECT WITH US

Follow us

DESK UFFICIALE TRIVENETO

Camera di Commercio Italo - Brasiliana | Câmara de Comércio Ítalo - Brasileira